Italiano

Risparmia sempre più tempo nelle prove di Rigidità Dielettrica

Continua l'evoluzione nell'ottica Lean production per la prova di rigidità dielettrica su cavi multipli!

15-11-2019

 

La prova di rigidità dielettrica a secco sui cavi è fondamentale per garantire la qualità del prodotto al cliente ed evitare contestazioni. Quando la prova va eseguita sui cavi multipli, con o senza schermo, può impegnare molto tempo e risultare onerosa. Da qui nasce l’esigenza di ridurre all’essenziale il tempo del test ed al minimo i costi.

Da alcuni anni SIF applica i concetti della LEAN PRODUCTION* ai propri progetti e applicando il sistema Kaizen, dall’introduzione del sistema a commutazione nel 2013, ha continuato a innovare e migliorare i propri impianti di prova permettendo ai propri clienti di risparmiare ore di lavoro!

 

*Il termine LEAN PRODUCTION, produzione snella, identifica una filosofia industriale ispirata al Toyota Production System, che mira a minimizzare gli sprechi fino ad annullarli. 

In particolare, l’ultimo impianto realizzato per la società BERK-TEK del gruppo NEXANS negli Stati Uniti, permette di:

 

  • collegare una sola volta 

    sino ad 8 conduttori

     

    di 8 bobine di cavo 

  • impostare sul Display PLC touch screen la sequenza di prove che il sistema svolgerà automaticamente
  • ricercare, prima di iniziare la prova, se ci sono dei corto circuiti franchi tra i conduttori
  • effettuare la prova di rigidità dielettrica in automatico attraverso 6 schemi per eseguire le varie combinazioni tra i conduttori con l’applicazione di tensione e tempo di prova a ciascun schema
  • rilevare qual è il conduttore in corto circuito
  • ricercare in automatico qual è la bobina in corto circuito ed escluderla dalla prova
  • proseguire la prova in automatico sulle altre bobine

Questo sistema, grazie anche ai molteplici accessori forniti, semplifica e velocizza il lavoro all’operatore, il quale saprà già quali sono la bobina ed il conduttore difettosi. Dovrà solo, con un localizzatore, ricercare il punto esatto del cto.cto. a prova ultimata.

Inoltre l’impianto è stato studiato con due recinti di prova in modo che, durante lo svolgimento della prova in un recinto, è possibile collegare in tutta sicurezza le bobine per la prova successiva nell’altro ottimizzando al massimo i tempi.